Il bello di esserci… di nuovo. I risultati dei ballottaggi a Monza, Lissone, Meda e Cesano

Al completamento delle sezioni scrutinate Dario Allevi vince il ballottaggio con il 51.33% dei voti. Esce sconfitto dal secondo turno il sindaco uscente Roberto Scanagatti che si ferma al 48.67%. A Cesano Maderno arriva il dato dell’ultima sezione mancante a confermare il dato parziale: Maurilio Longhin, rappresentante di una coalizione di centrosinistra con il 53,80% dei voti è il nuovo sindaco.  Battuto al ballottaggio Luca Bosio del centrodestra.

Ore 1.03: manca una sezione all’ufficialità ma non ci sono dubbi che Dario Allevi è il nuovo sindaco di Monza

Ore 1.02: battute finali dello scrutinio a Monza. 108 sezioni su 110. Allevi 51.34%, Scanagatti 48.66%

Ore 1.00: 105 sezioni scrutinate su 110 a Monza. Allevi ha il 51.43% dei voti. Entrambi i candidati hanno superato in termini assoluti i voti raccolti al primo turno.

Ore 0.57: mancano solo 13 sezioni al termine dello scrutinio e Allevi vede il traguardo sempre più vicino. Il suo vantaggio di 956 voti su Scanagatti gli assicura il 51.29% delle preferenze.

Ore 0.55: si assottiglia ulteriormente il vantaggio di Allevi a Monza. Dopo 89 sezioni scrutinate (su 110) è al 51.18% con 800 voti esatti di vantaggio su Scanagatti

Ore 0.52: sono 71 le sezioni scrutinate a Monza e il vantaggio di Allevi è di nuovo in calo. Il candidato del centrodestra è ora al 51.35% e i voti di vantaggio sul suo avversario sono 734.

Ore 0.48: Lissone ha eletto il suo sindaco. Il candidato di centrosinistra Concetta Monguzzi vince con il 52.92% dei voti. Sconfitto al ballottaggio il candidato di centrodestra Fabio Meroni che al primo turno una percentuale di voti più alta di voti rispetto alla sua avversaria. Al ballottaggio la Monguzzi è infatti riuscita a incrementare il suo bottino di voti di ben 1290 unità mentre Meroni ha aggiunto quelli del primo turno solo 10 voti.

Ore 0.46: altre 2 sezioni si aggiungono al conto di Monza. Allevi 51.49%, Scanagatti 48.51%. 766 voti di differenza tra i due candidati.

Ore 0.42: 65 le sezioni scrutinate a Monza. Allevi 51.59%, Scanagatti 48.41%. Sono 792 i voti di scarto tra i due.

Ore 0.39: torna a crescere il vantaggio di Dario Allevi a Monza. Dopo lo scrutinio di 56 sezioni su 110 il candidato del centrodestra ha il 51.98% dei voti.

Ore 0.37: Meda ha eletto il suo sindaco. Luca Santambrogio (centrodestra) vince con il 55.71% dei voti il ballottaggio con Gianni Caimi del centrosinistra.

Ore 0.33: 54 le sezioni scrutinate a Monza. Cala il vantaggio di Dario Allevi su Roberto Scanagatti. Il candidato del centrodestra si trova a quota 51.68% con 693 voti di vantaggio sul suo avversario.

Ore 0.28: manca solo una delle 21 sezioni di Meda per completare lo scrutinio e il vantaggio di Luca Santambrogio, rappresentante del centrodestra è oramai consolidato. Per lui il 55,42% delle preferenze.

Ore 0.26: salgono a 41 su 110 le sezioni scrutinate a Monza. Allevi sempre in vantaggio con il 52.81%. Sono 852 i voti di vantaggio su Scanagatti.

Ore 0.21: sono 29 le sezioni scrutinate e Monza e Allevi si mantiene in vantaggio con il 53.28% dei voti. A Meda Santambrogio consolida il suo vantaggio al 55.90% con 15 sezioni scrutinate su 21. A Cesano Maderno manca solo una delle 33 sezioni e Maurilio Longhin può iniziare a indossare la fascia tricolore di sindaco avendo raccolto il 53.83% dei voti.

Ore 0.14: i primi dati di Monza dicono che Dario Allevi è in vantaggio con il 53.44% su Scanagatti. Scrutinate 25 sezioni su 110.

Ore 0.08: a Cesano Maderno, dove l’affluenza è stata bassissima, solo il 37% scrutinate 25 sezioni su 33. In vantaggio il candidato di centrosinistra Maurilio Longhin con il 52.85% dei voti che conferma il vantaggio del primo turno sul candidato del centrodestra Luca Bosio.

Ore 0.05: 5 sezioni scrutinate a Meda. Luca Santambrogio (centrodestra) avanti con il 52,14% delle preferenze rispetto a Gianni Caimi. Ma sono ancora 16 le sezioni da scrutinare. Da Monza e Cesano Maderno ancora nessun dato ufficiale.

Ore 23.52: procede spedito lo spoglio a Lissone. Già 4 sezioni completate con Concettina Monguzzi (centrosinistra) in vantaggio su Fabio Meroni (centrodestra) di 165 voti.

Ore 23.36: l’importantissimo dato dell’affluenza a Monza. Ha votato il 45.79% degli aventi diritto. Nelle urne ci sono quindi 43773 schede da scrutinare. Più dei 38723 voti che insieme hanno raccolto al primo turno i due candidati al ballottaggio. Molti elettori che al primo turno hanno dato il loro voto a uno degli altri candidati rimasti esclusi dalla sfida a due sono tornati alle urne. E saranno decisivi.

Ore 23.20: i primi dati sull’affluenza da Lissone e Meda. C’è stato un calo dei votanti intorno all’8%. A Lissone ha votato il 42.27% (contro il 50,12% del primo turno) mentre a Meda l’affluenza alla chiusura delle urne è del 53,40% (al primo turno 45,18%).

Dopo la prima tornata elettorale di due settimane fa (leggi i risultati nel nostro post) i cittadini di Monza, Lissone, Meda e Cesano Maderno tornano alle urne per i ballottaggi.

Nel capoluogo brianzolo si sfidano il sindaco uscente Roberto Scanagatti e Dario Allevi, separati al primo turno da un pugno di voti. A Lissone Fabio Meroni e Concetta Monguzzi si contendono la fascia di primo cittadino. Luca Santambrogio e Sergio Caimi saranno i protagonisti della sfida di Meda mentre il ballottaggio di Cesano Maderno se lo contenderanno Maurilio Longhin e Luca Bosio. 

Tra pochissimi minuti le urne saranno chiuse, i primi dati saranno quelli sull’affluenza definitiva e in tempi più brevi rispetto alla prima tornata dove il voto riguardava anche liste e consiglieri comunali si saprà chi saranno i sindaci dei quattro comuni brianzoli coinvolti. Naturalmente occhi puntati su Monza dove il risultato è estremamente in bilico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *